Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni
Tu sei qui: Home

La rete per i comuni alpini

Tina Brlogar

„Per me la Rete di comuni significa conoscere nuove persone, luoghi e abitudini. Le esperienze e le conoscenze così ottenute sono inestimabili, soprattutto sotto l’aspetto del proprio senso di identità. “

Tina Brlogar, Comune di Kranjska Gora/SL

Notizie

Conferenza online: Ascoltare, condividere, stabilire dei contatti

Sviluppiamo insieme la transizione verso un'area alpina clima neutrale e resiliente. Conferenza online sulla comunicazione climatica dal 30 giugno al 1 luglio 2020.

Salta la conferenza tematica 2020 di Alleanza nelle Alpi – più scambi a livello nazionale in periodo di Covid-19!

A causa della crisi di Corona, il simposio previsto a Saas-Fee/CH nel settembre 2020 è rinviato al 2021. Nuova data: 10-11.09.2021!

Adattamento locale ai cambiamenti climatici da parte dei comuni alpini

In occasione della Conferenza del giugno 2017 a Budoia, in Friuli, è stata firmata la Carta di Budoia, un accordo volontario tra Comuni frutto del lavoro preliminare svolto nelle Alpi italiane da alcuni comuni membri della rete in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente ed il Segretariato Generale della Convenzione delle Alpi. Attraverso la Carta, i Comuni esprimono l’intento di adottare strategie di adattamento al cambiamento climatico, realizzare azioni volte a valutare i potenziali rischi e opportunità derivanti dai cambiamenti climatici per il territorio comunale e migliorare la capacità di gestire e rispondere efficacemente agli impatti climatici presenti e futuri.

Manifestazioni: Comune 4.0 - Nuove tecnologie al servizio della popolazione alpina

La conferenza tematica della “Alleanza nelle Alpi” si terrà il 10 e 11 settembre 2021 a Saas-Fee/CH.

Un patto per la protezione del clima - Tutti insieme a Götzis/AT per ridurre il consumo di energia dell’uno per cento all’anno

Che si tratti di famiglie, aziende, bambini della scula d’infanzia o dipendenti del municipio – tutti uniscono le forze per un obiettivo comune. Il comune di Götzis/AT si è posto l’obiettivo di ridurre il proprio consumo energetico dell’uno per cento all’anno –ed è a buon punto su questa strada.

L'evento è stato rimandato! Manifestazioni: Turismo all’aria aperta con vista sul futuro – tra cambiamento climatico, rivendicazioni di sostenibilità e nuove tendenze

Nell’ambito della Convenzione delle Alpi e su incarico del Ministero federale tedesco per l’ambiente, la protezione della natura e la sicurezza nucleare, la Rete di comuni “Alleanza nelle Alpi” e la CIPRA International organizzano la conferenza “Turismo alpino in transizione” che si terrà il 25 e 26 maggio 2020 a Prien am Chiemsee. La conferenza è uno dei tre eventi nell’ambito della Convenzione delle Alpi dedicati al turismo alpino sostenibile, con particolare riferimento alla salute (7 e 8 maggio 2020, Bad Hofgastein/AT), agli sport all’aria aperta (25 e 26 maggio 2020, Prien am Chiemsee/DE) e alla cultura (Alpi italiane, settembre 2020).

Appuntamenti

Progetti

  • Obiettivo del progetto

    Le Alpi che curano: il turismo di salute basato sulle risorse naturali come settore di innovazione strategica per lo sviluppo delle regioni Alpine

    Durata del progetto 2019 - 2022
    Partner 11 partner nelle Alpi
    Contributo 2.169.952 EUR
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    Il Partenariato Alpino per Azioni Locali per il Clima (ALPACA) si basa sull’idea che i comuni e gli enti locali svolgono un ruolo chiave nella mitigazione e nell’adattamento ai cambiamenti climatici. In questa azione essi ottengono un forte sostegno da varie organizzazioni come le agenzie per il clima e l’energia, le reti e i ricercatori.

    Durata del progetto 2019 - 2020
    Partner CIPRA International, Città alpina dell'anno
    Contributo € 60.000
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    BeeAware! si prefigge di coinvolgere attivamente i comuni alpini nella protezione delle api e di migliorare così le basi vitali delle api mellifere e selvatiche. Le api dipendono da una ricca biodiversità. Per sopravvivere le diverse specie di api hanno bisogno di diverse specie di piante, di luoghi adatti alla nidificazione e di punti di abbeverata. Una protezione complessiva delle api deve perciò operare per tutelare, migliorare e ampliare lo spazio vitale di questi fondamentali impollinatori.

    Durata del progetto 2018 - 2019 (completato)
    Partner CIPRA International
    Contributo € 680.000,00
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    Riconoscere gli ambienti naturali di pregio, preservarli e valorizzarli sono gli obiettivo del progetto “speciAlps”. Esso si rivolge alle regioni invitandole a promuovere la ricchezza naturalistica nello spazio alpino a livello intercomunale e a favorire esperienze a contatto con la natura nella vita di tutti i giorni.

    Durata del progetto 2017 - 2020
    Partner CIPRA International
    Contributo € 215.155,00
    Dettagli del progetto