Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni
Tu sei qui: Home / Attualità / Manifestazione: SettimanaAlpina Intermezzo 2020: Giovani & Clima - Quale coinvolgimento della gioventù alpina nel proprio futuro?

Manifestazione: SettimanaAlpina Intermezzo 2020: Giovani & Clima - Quale coinvolgimento della gioventù alpina nel proprio futuro?

La visione dei giovani sui cambiamenti climatici nelle Alpi sarà il filo conduttore della SettimanaAlpina Intermezzo 2020 che si terrà dal 9 all'11 dicembre 2020 a Nizza.

Manifestazione: SettimanaAlpina Intermezzo 2020: Giovani & Clima - Quale coinvolgimento della gioventù alpina nel proprio futuro?

© Métropole Nice Côte d’Azur

Il cambiamento climatico è un fenomeno globale ma che si svolge con particolare intensità nei territori di montagna che sono soggetti, in particolare, alla scomparsa dei ghiacciai, all'aumento dei rischi naturali come il crollo delle rocce o persino alla modifica della copertura nevosa e dei regimi fluviali. Questi eventi inoltre si stanno svolgendo ad un ritmo molto più veloce in montagna: dall’inizio dell’era preindustriale nelle Alpi si rileva un aumento di + 2°C , rispetto ad un aumento medio globale di + 1°C.

L’ambiente di vita e le professioni considerate fino ad oggi come tipicamente « alpine », probabilmente non lo saranno più domani a causa, in particolare, dei cambiamenti climatici. Durante la « SettimanaAlpina Intermezzo », l’attenzione sarà portata sul significato e le conseguenze che tutto cio’ avrà per le giovani generazioni. In che modo i giovani percepiscono le modificazioni, legate ai cambiamenti climatici, nei paesaggi e negli ambienti naturali ?In quale ambiente vivranno?

L’Intermezzo SettimanaAlpina 2020 permetterà di confrontare visioni ed esperienze diverse per poter  delineare delle risposte a queste domande. Gli adattamenti saranno certamente più rapidi se i giovani fanno proprie queste problematiche e se contribuiscono a trovare nuove soluzioni in materia. Gli organizzatori dell’Intermezzo SettimanaAlpina 2020 ritengono quindi che sia essenziale dare loro un posto importante nel programma e nei dibattiti che animeranno l'evento.
Per questo invitano i giovani ma anche gli attori associativi, gli enti di formazione, i centri di orientamento o di sviluppo per le attività professionali, ricercatori, funzionari pubblici, rappresentanti politici e tutti coloro che vivono e lavorano nello spazio alpino, a partecipare a questo evento. Le modalità di lavoro nei diversi gruppi di scambio saranno basate su metodi sia classici, per facilitare un lavoro cooperativo fra rappresentanti politici o pubblici, ma saranno anche utilizzati dei metodi di lavoro più favorevoli alla partecipazione dei giovani.

Quali risorse e ambienti naturali per vivere nelle Alpi di domani?

Paesaggi alpini, risorse e ambienti naturali svolgono un ruolo essenziale nelle abitudini e nella qualità della vita nelle Alpi. A poco a poco, i cambiamenti climatici stanno alterando l'ambiente ed i modi di vivere delle popolazioni alpine. Per i giovani è urgente ed importante trovare delle soluzioni per rallentare e per mitigare questi cambiamenti, ma anche e soprattutto per adattarsi ad essi.

L’Intermezzo SettimanaAlpina 2020 presenterà le azioni intraprese per i giovani o dai giovani stessi  per sensibilizzare alla protezione degli ambienti di vita, della flora e della fauna, e per presentare una panoramica delle azioni già realizzate in questo senso. L’idea é quella di poter mostrare che ci sono giovani molto intraprendenti che stanno creando delle soluzioni per il futuro e che sono desiderosi di saperne sempre di più su come poter trasformare i loro territori in regioni per il clima.

L’Intermezzo SettimanaAlpina si concentrerà quindi sul vasto tema dell'educazione delle giovani generazioni affinché contribuiscano ad una migliore convivenza tra natura e attività umane, ma anche, al contrario, in che modo i giovani stanno sfidando la nostra società proprio su questo tema. Infatti tutte le generazioni devono imparare, assieme, ad utilizzare e a gestire in modo più sobrio le risorse sempre più scarse, come l'acqua e gli ambienti naturali fragili.

Tutto ciò implica un cambiamento nei nostri stili di vita per passare da una società alpina completamente “usa e getta”, che sfrutta e impoverisce le risorse naturali, ad una società che valorizza le risorse rispettandole, che riutilizza e ricicla. Il rapporto delle giovani generazioni con l'acqua che scorre dalla cima delle montagne verso il mare, ma anche con l'agricoltura, la zootecnia e i circuiti corti di produzione o persino con l'economia circolare e la riduzione della plastica, consentirà di approfondire queste problematiche partendo da esempi concreti.

Questi cambiamenti, che sono attualmente in corso, avranno delle conseguenze per le giovani generazioni che vivono o che desiderano stabilirsi in montagna, in termini di formazione, di scelta del lavoro e di luogo di vita.

Quali professioni nelle Alpi di domani?

Durante l'Intermezzo SettimanaAlpina 2020, gli organizzatori dell'evento propongono di discutere delle professioni legate alla montagna e che si svolgono in montagna, di fronte alla sfida del cambiamento climatico.

Per contrastare l'esodo rurale, è necessario creare delle prospettive professionali che rendano possibile un futuro nelle Alpi. Le idee e le visioni dei giovani possono contribuire a rendere dei settori tradizionali come il turismo, l'agricoltura e la silvicoltura più rispettosi del clima. In che modo i giovani possono sviluppare nuove professioni montane o contribuire a rinnovare delle attività più tradizionali?

Questi scambi, ad esempio, affronteranno i nuovi modi di lavorare e di vivere in montagna ed il ruolo dei giovani nello sviluppo e nel sostegno di “terzi luoghi”, “fab lab”, attività culturali o altri approcci legati allo smart-working (telelavoro). Si parlerà anche della questione dell'evoluzione del lavoro nella multiattività e stagionale, che sono degli indicatori del lavoro in montagna e spesso legati alle attività intorno alla neve, al turismo, all'agricoltura e alla silvicoltura.

Una chiave essenziale sarà la creatività, l'adattabilità e il reinventarsi nuove vite e professioni.

SettimanaAlpina

La SettimanaAlpina è un evento internazionale dedicato alle nuove e promettenti prospettive di sviluppo sostenibile nelle Alpi. Organizzato congiuntamente dalle principali organizzazioni alpine impegnate nello sviluppo sostenibile e nella protezione della montagna, si svolge ogni quattro anni. Una versione intermedia più breve dell'evento può essere organizzata sotto forma di “Intermezzo SettimanaAlpina”, come sarà il caso a dicembre 2020 a Nizza.

L'evento riunisce i principali attori alpini, che hanno quindi l'opportunità di scambiare e sviluppare nuove idee e nuovi modi di cooperare assieme. La città di Nizza, situata all’estremità dell'arco alpino, sulle rive del Mediterraneo, offre una straordinaria atmosfera alpina. Sarà sicuramente una bella fonte d'ispirazione!

Homepage: http://alpweek.org

Organizzatori: Alleanza nelle Alpi, Convenzione delle Alpi, Programma Spazio Alpino Interreg, associazione Città alpina dell’anno, CIPRA Francia, CIPRA  Internazionale, Club Arc Alpin, Federazione Francese dei Club alpini e di Montagna, ISCAR Alpine Research, World Wild Fund for Nature. 

Sostegno finanziario: Ministero francese della Transizione ecologica e solidare, Regione Sud - Provenza - Alpi -Costa Azzurra, Regione Alvernia-Rodano-Alpi.

Partner: Metropoli Nizza-Costa Azzurra

Navigazione